Startup… la presentazione è tutto!

Hai un idea, un sogno sogno che vuoi far diventare startup e allora vai alla ricerca di finanziatori e collaboratori che hanno le conoscenze e le esperienze giuste per renderlo realtà.

Coopworking ti può aiutare scopri come…

 

Sappi che la parte più difficile non è tanto trovarli, ma convincerli che devono puntare su di te perché la tua idea è quella vincente.

 

La strada verso il finanziamento o l’incubazione passa sempre dalla presentazione della STARTUP Sbagliare la presentazione o non essere in grado di convincere i propri interlocutori sono ostacoli reali che richiedono le giuste conoscenze per essere superati.

 

Partiamo con il presupposto che deve essere convincente il contenuto quanto la presentazione, questo deve essere il primo obbiettivo per avere il vostro Pitch perfetto.

 

Ed ora altri semplici consigli per portare a termine la presentazione.

 

–          L’ENFASI

La presentazione deve incuriosire, emozionare e raccontare una storia per lasciare un segno nella memoria dell’interlocutore.

Per questo motivo va studiata nei minimi dettagli, gli attacchi, le pause, lo stile. Dai un tono alla presentazione, è sempre meglio non ripetere tutto a macchinetta per evitare di annoiare chi ti sta davanti.

 

–          L’IDEA GENERALE

Durante la presentazione parti da un’idea generale del prodotto, in modo da far capire di che si tratta, il quale contesto verrebbe usata e per quale motivo è produttiva sul mercato.

Solo dopo aver dato un immagine generale del quadro puoi soffermarti sui dettagli tecnici, in modo che anche chi non è del settore potrà seguirti.

 

–         L’EFFETTO VISIVO

Se utilizzi una presentazione a slide il primo errore potrebbe essere quello di esagerare con le parole, nessuno vuole leggere dal muro quello che stai dicendo perché una perdita di tempo.

Utilizza immagini e poche semplici parole che dicano quello che tu non puoi dire oppure che raccontino visivamente quello che stai raccontando.

Molto importante è scegliere uno stile e mantenere quello per tutta la presentazione per mantenere un senso logico nelle diapositive.

 

–      I PROGETTI FUTURI

Specifica sempre quali sono i presupposti, quando sarà in vendita, quando speri di iniziare a recuperare i costi ecc…

Tempistiche e numeri, anche se solo presunte, sono importanti perché danno subito un’idea dei progetti futuri e della tua concretezza agli interlocutori.

 

–          LA CONCENTRAZIONE

Non focalizzarti su una sola persona se si tratta di una commissione, cerca di dare attenzione a tutti senza concentrarti su nessuno.

Questo per cercare di entrare in empatia con tutti e conquistarli, per raggiungere il tuo obbiettivo.

 

Stai cercando degli Incubatori per fargli sostenere la tua idea??

Presentalo a Coopworking!!

 

Chiedi informazioni e prendi appuntamento.

Posted on 27 luglio 2015 in Stampa, Startup

Back to Top

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti, per mostrarti pubblicità in linea con le tue preferenze e migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per saperne di più clicca qui.