news – Europa creativa

Di Fondi per le imprese ce ne sono tanti in Europa, ma quanti di noi li conoscono??

Pubblicheremo delle brevi spiegazioni nella nostra news-letter, per i giovani imprenditori Piacentini che ancora non li conoscono.

il fondo della settimana è…

 

EUROPA CREATIVA è un programma dedicato al settore culturale e creativo, composto da due sottoprogrammi (Sottoprogramma Cultura e Sottoprogramma MEDIA).

 

Obiettivi generali del programma sono:

 

  1. promuovere e salvaguardare la diversità linguistica e culturale europea;

 

  1. rafforzare la competitività del settore culturale e creativo per promuovere una crescita economica intelligente,sostenibile e inclusiva.

 

I settori culturali e creativi rappresentano il patrimonio immensamente ricco e diversificato dell’Europa e contribuiscono all’evoluzione delle nostre società.

 

Europa Creativa sostiene:

 

  • Progetti di cooperazione transnazionale tra organizzazioni culturali e creative all’interno e al di fuori dell’UE.

 

  • La traduzione e la promozione di opere letterarie attraverso i mercati dell’UE.

 

  • Le Piattaforme di operatori culturali che promuovono gli artisti emergenti e che stimolano una programmazione essenzialmente europea di opere culturali e artistiche.

 

  • Lo sviluppo di competenze e la formazione professionale per i professionisti del settore audiovisivo.

 

  • Lo sviluppo di opere di finzione, di animazione, di documentari creativi e di videogiochi per il cinema, i mercati televisivi e ad altre piattaforme all’interno e al di fuori dell’Europa.

 

  • Festival cinematografici che promuovono film europei.

 

  • Fondi per la co-produzione internazionale di film.

 

fondi-eu

I PUNTI DI FORZA PER L’APPROVAZIONE DI UN PROGETTO:

 

–       il documento non deve prolisso, ne eccessivamente sintetico. In entrambi i casi l’impressione che ne deriva è quella di una scarsa chiarezza degli obiettivi e delle azioni previste per conseguirle;

 

–       L’intestazione deve avere un titolo che metta in evidenza il tipo di progetto;

 

–       L’indice, meglio se suddiviso per capitoli;

 

–       Una sintetica, ma incisiva, delineazione della idea proposta;

 

–       un’indicazione degli obiettivi in termini quantitativi, descrivendo le metodologie di calcolo adottate;

 

–       la descrizione degli interventi;

 

–       un quadro delle tempistiche di realizzazione.

 

Per saperne di più Contattaci.

Posted on 23 giugno 2015 in Bandi, Coworking

Back to Top